Innovation &
research project

RIMOTIVAZIONE

Progetto RIabilitativo individuale motorio integrato con strumenti MOTIVAzionali e qualificatori oggettivi

Nel progetto di ricerca industriale “RiMotivAzione” vogliamo migliorare il processo riabilitativo dei pazienti con disabilità motoria, mettendo a disposizione più tecnologie integrate in una singola piattaforma, con l’obiettivo finale di motivare i pazienti all’esecuzione del programma riabilitativo mediante l’utilizzo di sensori, esercizi sotto forma di gamification, interfacce conversazionali, definizione misurabile e condivisa degli outcome.

 “RiMotivAzione” è un progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale del piano POR FESR Piemonte 2014-2020, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, riservato alle aziende associate ai Poli di Innovazione della Regione Piemonte (in particolare, il Polo di Innovazione ICT). Il progetto è stato avviato a gennaio 2018 e ha come partner, oltre a CELI, la PMI Koinè Sistemi in qualità di capofila, l’I.R.C.C.S. Fondazione Ospedale San Camillo di Venezia, dove è in atto la sperimentazione, l’azienda Synesthesia, per la creazione della App, l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e la start-up Morecognition, come consulenti per l’integrazione con lo smart device per la riabilitazione motoria.

CELI sta creando l’assistente conversazionale che assisterà il paziente durante la terapia, descrivendogli gli esercizi che gli sono stati prescritti dal fisioterapista e rispondendo alle sue domande in merito. L’integrazione dell’assistente vocale con il dispositivo per la riabilitazione consente al paziente di effettuare più facilmente gli esercizi in autonomia, a casa o in ospedale.

L’uso di tecnologie vocali in ambito healthcare permette a pazienti con problematiche legate agli arti superiori di potersi relazionare senza alcuna difficoltà con i dispositivi tecnologici per l’esecuzione delle terapie mediante ciò che abbiamo di più naturale: il linguaggio. I chatbot di CELI, grazie alle loro tecnologie innovative permettono di riconoscere quanto detto dai pazienti e dai medici ed assicurano una comunicazione spontanea.
Lo sviluppo di tecnologie mediche come quelle appena descritte permette ai medici di monitorare al meglio i loro pazienti anche da remoto, valutando giorno dopo giorno i loro progressi e prevenendo per tempo le possibilità di abbandono delle terapie individuali; i pazienti sono quindi motivati nel compiere la riabilitazione al meglio e possono raggiungere i propri obiettivi più facilmente.

Contattaci per una demo

Accetto le condizioni di privacy di cui ho preso visione